Lutto per la scomparsa di Stefano Salvatori

Il Senato e il Consiglio di Gestione del Museo Fiorentina esprimono il loro sentito cordoglio per la scomparsa di ‎Stefano Salvatori.
 
Stefano fu titolare, anche se arrivò a Novembre, nel campionato a suo modo memorabile dell'88 89 e poi delle prime Fiorentine dell'era Cecchi Gori. Ma porta con sé un grande segno viola: fece parte di tre mitici undici (da titolare) in tre partite memorabili tra fine anni ottanta e primi novanta: il due a uno alla Juve del gennaio 89, con il gol di Borgo al novantesimo; la vittoria per 4-3 sull'Inter di un mese dopo e quella ancora contro la Juve nel'91, in cui Gian Matteo paro' il rigore di Roberto. Raggiunge il povero Cucchi, suo compagno a centrocampo, anche lui andatosene prematuramente..
 
Che dolore. La Fiorentina della nostra gioventù. Delle due Fiorentina di Salvatori se ne sono già andati Stefano Borgonovo, Enrico Cucchi e Paolo Perugi della prima e Massimiliano Fiondella della seconda.
Tutti giovani, come lo eravamo noi quando non sapevamo cosa fossero il bilancio, gli ingaggi, il fair play finanziario e i soldi delle tv. Ci interessava solo vedere il viola. Non ci interessava se fossero scarsi o meno. Se sapessero fare le diagonali o si trovassero meglio con il centrocampo a tre o a quattro. Erano viola e per noi era più che sufficiente per amarli e incoraggiarli sempre. Ci apparivano forti e invincibili. Vinti da malattie implacabili e un maledetto incidente. Il Signore li accolga
 
 
 
 
 
Autori
Fabio Incatasciato
Massimo Cecchi
Simone Cerino
1 novembre 2017
 

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

I leoni di Ibrox - Coppa delle Coppe 1960-61

Leggi tutte le News

 
 
Facebook Museo Viola
Feed
Museo Fiorentina - Museo Viola
>> Home NEWS MUSEO VIOLA NEWS Lutto per la scomparsa di Stefano Salvatori

MUSEO FIORENTINA

Sede Legale: Via Leonardo Ximenes 55B - 50125 Firenze

UTENTI ON LINE

 127 visitatori online

 

MOTORE DI RICERCA - Museo Viola

AREA RISERVATA

SERVICE