20 marzo

20 MARZO 1970: Marzo da dimenticare
Roberto Vinciguerra

La Fiorentina campione d'Italia di Pesaola era giunta al marzo 1970 ancora in corsa su tre fronti: nei quarti di finale di Coppa Campioni l'aspettava il Celtic, in campionato si trovava al terzo posto a soli tre punti dal Cagliari capolista ed in Coppa Italia doveva affrontare il Varese nella "bella" valida per i quarti di finale.
Il terzo mese di quel 1970 poteva regalare ai tifosi viola altre grandi soddisfazioni, dopo il successo in campionato di dieci mesi prima.
Purtroppo, per l'undici viola, quel marzo si trasformò in un mese di delusioni che, di fatto, vide la Fiorentina uscire, nel giro di pochi giorni, sia dalla corsa europea che quella tricolore.
L'incredibile escalation iniziò a Torino il primo marzo con una sconfitta di misura (1-0 con gol di Mondonico) contro i granata in piena crisi di risultati. Poi il 4 marzo a Glasgow, nella gara d'andata dei quarti di finale di Coppa Campioni, maturò la sconfitta per 3-0 contro il Celtic (in cui pesò la scellerata scelta di Pesaola di non includere fra i titolari Chiarugi). L'otto marzo fu il Bologna (che "galleggiava" a metà classifica) ad infliggere il terzo dispiacere mensile ai viola, imponendosi per 1-0 a Campo di Marte con un gol di Savoldi. Il 15 marzo la Fiorentina rischiò addirittura di perdere a Bari (penultimo in classifica), dove riuscì a pareggiare 1-1 grazie ad un gol di Ferrante che rispose al vantaggio iniziale dei galletti firmato da Diomedi. La prima vittoria del mese di marzo arrivò il 18 quando a Firenze la squadra di Pesaola si impose per 1-0 (con gol di Chiarugi) nella gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Campioni contro il Celtic, che, ovviamente, non servì ai viola per evitare l'eliminazione dalla più importante manifestazione continentale.
In campionato la Fiorentina era scivolata al quinto posto a 6 punti dal Cagliari capolista, ma quel venerdì 20 marzo 1970 i tifosi della Fiorentina, decisamente abbattuti e delusi, stavano cullando un'idea che avrebbe potuto risollevare loro parte del morale: due giorni dopo al Comunale fiorentino sarebbe arrivata la Juventus seconda in classifica a solo due punti dal Cagliari, e la voglia di rilanciarsi era tanta...

Riproduzione dell’articolo consentita solo previa citazione della fonte www.museofiorentina.it e del nome dell’autore

 

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

 
 
Facebook Museo Viola
Feed
Museo Fiorentina - Museo Viola
>> Home NEWS BATTITO VIOLA 20 marzo

MUSEO FIORENTINA

Sede Legale: Via Leonardo Ximenes 55B - 50125 Firenze

UTENTI ON LINE

 371 visitatori online

 

MOTORE DI RICERCA - Museo Viola

AREA RISERVATA

SERVICE